Radio Sanluchino piace... perchè piace!

RADIO SANLUCHINO nasce sul Colle della Guardia (noto per l’ubicazione del Santuario dedicato alla Madonna di San Luca), sulle prime alture bolognesi, nel 1978, per una passione di Franco Piancastelli che ama la musica al punto che, per soddisfare anche le richieste dei clienti del suo famoso ristorante “Il Sanluchino”, inaugura l’attigua discoteca che, a suo tempo, diventa un punto di riferimento nelle serate danzanti bolognesi.
Da qui poi parte la grande avventura della radio: la musica italiana di tutti i tempi, dagli anni ’30 in poi, le grandi orchestre internazionali con successi mondiali di ogni tempo, ta tradizione popolare, vengono rappresentati con un non-stop musicale apprezzato dal pubblico che favorisce la crescita degli ascolti durante gli anni che passano, con un incredibile passaparola sulle scelte artistiche fatte dallo stesso Piancastelli, che voleva così creare un’area musicale diversa dall’imperversante disco-music.

RADIO SANLUCHINO cominciò poi a far ascoltare la voce dei conduttori, tra i quali ricordiamo alcuni che hanno dato il via alle trasmissioni in diretta: Alfredo, Frankescion, Angelo Guerra, Nicoletta, Carlo Venturi, Ruggero Passarini, Gianni TAglioli (tuttora alla conduzione di Viaggio nel Tempo la domenica alle 11), Bruno Labanti e altri che hanno contribuito a costruire il successo della nostra emittente. Ci preme ricordare anche la indimenticabile presenza di Arrigo Lucchini, che portò i fasti del famoso “Pavajan” della RAI con scenette e dialoghi dialettali di grande valore.
Entriamo in una nuova pagina del nostro sviluppo: RADIO SANLUCHINO cresce, dando spazio ai programmi dedicati alla musica folkloristica, con particolare attenzione alla musica “filuzzi”, alle dediche e alle richieste degli ascoltatori su questo genere, con la conduzione di Sergio Donati in fascia pre-serale dal 1984, e nel mezzogiorno Bruna Zamboni dal 1985.

Negli anni a venire Bruna e Sergio creano un movimento d’ascolto tale che Radio Sanluchino può addirittura fregiarsi del titolo di emittente terza qualificata nel 1986 nella classifica delle radio più ascoltate. Oltre a ciò, le feste organizzate negli anni ’80 e ’90 portano a tenere vivo il rapporto diretto con gli ascoltatori, con innumerevoli attestazioni di simpatia e gradimento delle nostre trasmissioni.

Alla bravura, alla grande professionalità e alla simpatia dei conduttori, oggi si affianca il lavoro dei figli di Franco, Serena e Piero che proseguono l’intento di divulgazione e valorizzazione delle scelte musicali di Radio Sanluchino iniziato negli anni settanta in una continuità di stile, contenuti e serietà.